Inaspettata, sei arrivata tu, piccola stella dal volto sconosciuto.

Non so ancora nulla di te, conosco solo il suono del tuo cuore e la forza dei tuoi pugni; ma il tuo viso com’è? Hai i suoi occhi, le mie mani? Sei una piccola incognita, ma hai già il tuo nome e lo urlo a pieni polmoni affinché tutti sappiano che tu esisti, che ci sei e che attraverso me respiri e vivi, in attesa di svelare il segreto del tuo viso.Tu vivi e a me sembra quasi di rinascere, una nuova vita, l’occasione di poter essere qualcun’altro, qualcuno di importante per te..il centro del mio universo. Tu vivi e dai senso a tutto ciò che sono e che sarò. 

Sei il miracolo della vita ed io mi prenderò cura di te e sarà la cosa migliore che farò nella vita!

"Però, davvero.
Uscite.
Fate le cazzate con gli amici.
Andate a ballare e tornate alle 6 di mattina a casa o non tornateci proprio.
Distruggete il mondo.
Insomma, divertitevi.
Non state chiusi in casa.
Non passate i pomeriggi a domandarvi “E se magari…”
Non fatelo.
Uscite e staccate il cervello.
C’è tempo anche per l’amore.
L’amore vi troverà quando sarà il momento.
Se non lo ha ancora fatto è perché sta aspettando il momento giusto.
Alla fine sembra così, ma l’amore non si dimentica di nessuno.
Vivete la vostra vita e tutto verrà da se.
Mettetevi un sorriso in faccia, il vostro sorriso migliore e fate vedere al mondo quanto siete forti.
Fate vedere al mondo quanto valete.
E buona fortuna."

Il mio problema è che sogno, sogno troppo, sogno di continuo senza fermarmi; mentre studio, perdo la concentrazione e sogno, volo con la mente, mi faccio film mentali assurdi con storie simili a quelle dei manga. Ho un mondo tutto mio. Il problema più grande però è quando mi sveglio, quando torno alla realtà e vedo che sono ancora arrivata a pagina 50 e non sono neanche a un quarto del libro. Credo di avere una qualche strana “malattia” nei confronti del mondo reale, forse mi succede perché il mio mondo è più bello e colorato, perché le emozioni si vivono al 100%, perché lì sono quello che sono  e qui sono quello che gli altri si aspettano che io sia. Forse è per queste ragioni, forse..

Il fatto è che non ho più 14 anni e non posso permettermi di fare l’adolescente sognatrice, il fatto è che so che nonostante la crescita non smetterò, il fatto è che in tutta questa merda, il mio mondo mi salverà sempre dall’esplodere e morire.

Tumblr Mouse Cursors